Design

Anteprima SALONE DEL MOBILE 2012: la nostra top-five degli accessori!

Anteprima SALONE DEL MOBILE 2012: la nostra top-five degli accessori!

Gli appuntamenti milanesi si avvicinano e anche noi iniziamo a essere sommersi dai comunicati stampa e dai lanci di presentazioni ed eventi che si terranno al loro interno. Per fare un po’ di ordine, vi presentiamo una nostra selezione di prodotti – una vera e propria top-five rigorosamente in ordine sparso – tra gli accessori che vedranno la luce alla prossima edizione de iSaloni.

La moda e il design hanno incrociato spesso i loro destini e insieme hanno anticipato le tendenze degli anni a venire. In questo caso una firma storica dello stile italiano come Ermenegildo Zegna incontra Antonio Citterio – l’architetto che forse meglio rappresenta l’eccellenza del design tricolore nella sua versione contemporanea – per la creazione di un servomuto d’eccezione: dal disegno classico e dalla forma lineare, Zegna Valet è una precisa dichiarazione di stile ed eleganza, ispirata all’immagine dell’uomo curato, attento al dettaglio e gratificato dal piacere che offrono le cose belle e funzionali protagonista delle collezioni maschili della casa di moda italiana. Realizzato in alluminio satinato nella tonalità calda del bronzo e morbida pelle pieno fiore, Zegna Valet assicura una perfetta aderenza degli abiti al mezzobusto e al porta pantaloni rivestiti in pelle, accogliendo anche iPad, gemelli, orologio o altri oggetti personali nel vassoio svuota tasche, sotto il quale è montato il gancio girevole per appendere la cintura. Questo arredo di design debutterà, durante il Salone del Mobile, nello store Ermenegildo Zegna di via Montenapoleone 27 a Milano.

Finora poco conosciuti nel nostro paese, in anteprima per iSaloni arriveranno anche gli olandesi Crealev con una collezione inedita di oggetti e lampade, tutte rigorosamente a levitazione magnetica. Grazie a un particolare modulo composto da una base e da un dispositivo fluttuante è praticamente possibile far levitare a mezz’aria di tutto, con l’unico limite della fantasia di chi utilizza questa dinamica. Quindi, non solo lampade ma moltissimi oggetti d’arredo che sarà possibile ammirare dal vivo al padiglione 10 stand E05 nell’area espositiva Matrix International.

Murana – proposti in edizione limitata in due colori, glicine e pagliesco – è il nome del risultato della nuova collaborazione tra il celebre architetto e designer Fabio Novembre e Venini, storica azienda specializzata nella produzione di oggetti in vetro di Murano. In essi affiora un volto dalla bellezza androgina e dall’espressione enigmatica, uno dei simboli ricorrenti nelle creazioni del designer, che in questo caso si trasforma in una maschera vitrea e tridimensionale, quale omaggio all’azienda, a Venezia e alla tradizione delle maschere carnivalesche.

Ironicamente denominata Paperloo, eccovi la nuova eco-scacchiera disegnata dal giovane designer di origine torinese – nonché, e lo diciamo con particolare orgoglio, nostro collaboratore – Andrea Vecera per Skitsch, brand specializzato negli accessori di design per la casa. Un piano da gioco regolamentare e un contenitore per i pezzi interamente realizzato in cartone microonda, con le relative pedine tagliate a laser per unirsi tra loro a incastro, dimostrando attenzione anche verso il risparmio nel processo produttivo. In questo progetto il cartone, materiale povero e allo stesso tempo ricco, espressivo e strutturale, si rivela portatore di molteplici potenzialità: l’epica battaglia di carta può avere inizio, per conoscerne l’esito basterà recarsi a Milano.

Infine, per tutti gli amanti del buon the, Milano svelerà anche le nuove collezioni disegnate da Heinrich Wang, originario di Taiwan, per NewChi. Il designer originario di Taiwan sarà, infatti, ospite della Triennale con una mostra dal titolo “Lighter Than White“, che sarà aperta al pubblico durante i giorni del Salone del Mobile: un percorso pensato per spiegare le nuove metodologie produttive ideate da Wang per realizzare manufatti di porcellana sempre più sottili ed eterei. E un’ottima occasione – aggiungiamo noi – per rilassarsi con una buona, e bella, tazza di the dopo l’abbuffata di eventi e presentazioni a cui avrete partecipato nei vostri giorni milanesi.