Design

Lago, una finestra sul futuro

Lago, una finestra sul futuro

Divano Lago "Air" 2010

Chi è andato a Milano durante la settimana del design non può non aver fatto tappa al Brera Design District.

Qui, al 30, in una casa molto grande al secondo piano di una palazzina proprio di fianco al bar Jamaica (storico ritrovo degli artisti) è stato inaugurato il nuovo Appartamento Lago, una casa-laboratorio che farà dell’interazione con i visitatori il vero motore della ricerca verso la Casa del futuro. Un progetto iniziato già nel 2009 che è stato, a detta di molti, l’idea più innovative degli ultimi tempi. Ed è proprio la capacità di guardare oltre che contraddistingue l’azienda veneta. Nell’affollato scenario del design domestico, Lago afferma la propria identità di marchio emergente attraverso prodotti emozionanti e un’apertura alle contaminazioni tra arte e impresa, uniti alla ricerca per uno sviluppo sostenibile.

Semplicità nelle forme, sottrazione come reazione al decoro fine a se stesso, alti livelli di personalizzazione attraverso il colore e la componibilità, qualità dei materiali e lavorazioni artigianali, prezzo accessibile: sono questi elementi a rendere immediatamente riconoscibile un prodotto Lago.

Tangram, Statica, Net, 36e8, Fluttua, 30mm, gli armadi NOW e le nuove cucine sono diventati ormai vere e proprie icone della produzione, apprezzati dal mercato e dalla critica. Tra i prodotti più recenti, presentati al Salone del Mobile 2010, troviamo la nuova collezione di divani “Air”, l’ennesima sfida dell’azienda padovana al raggiungimento del “total living”, per posizionarsi cioè sul mercato con prodotti rivoluzionari e attenti alla stostenibilità ambientale per ogni area della casa.