Design

I parametri dell'eco-design

I parametri dell'eco-design

“Ciclici, solari, sicuri ed efficienti”. Edwin Datschefski nel suo libro “The Total Beauty of Sustainable Products” ha definito le caratteristiche che devono avere i prodotti sostenibili. Ciclici, perchè tutti i materiali esistono in sistemi circolari chiusi; solari, perché  tutta l’energia viene da risorse rinnovabili; sicuri, perchè nessuna sostanza nociva deve essere emessa nell’ambiente in nessuna fase del processo di vita del prodotto; efficienti, perchè lungo tutta la sua vita, un prodotto non usa più del 10% delle risorse usate da un prodotto equivalente nel 1990.

In quanto parte del sistema sostenibile l’eco-design deve essere valutato attraverso parametri ambientali, sociali, economicI e e progettuali. L’interazione ed integrazioni di questi fattori mireranno a creare un buon prodotto che si attiene ai principi dello sviluppo sostenibile.

Per realizzare un prodotto che sia sostenibile bisogna inoltre conoscere i problemi ambientali fondamentali: l’inquinamento atmosferico, l’inquinamento delle acque, il riscaldamento globale, la degradazione del suolo, la deplezione dell’ozono, i rifiuti solidi, la biodiversità ridotta, l’acidificazione. Fondamentale è, poi, aggiornarsi sulle direttive internazionali che sono state introdotte negli ultimi anni per controllare le industrie a minimizzare l’impatto ambientale dei prodotti, come pure le certificazioni e gli eco-labels che attestano la veridicità di un prodotto ecologico.

Tra le direttive più importanti troviamo “The Montreal Protocol”, che gia nel 1987, stabiliva che per proteggere il benessere dell’uomo e dell’ambiente bisognava regolamentare le sostanze che assottigliano lo strato di ozono nella stratosfera. Il sito della Comunità Europea http://ec.europa.eu riporta in modo completo tutte le normative.