Progettazione

Il gioco dei contrasti.

Il gioco dei contrasti.

Parlando di progettazione di interni, si può ottenere un risultato armonico dell’insieme giocando sui contrasti cromatici dei vari elementi che compongono un progetto? Secondo noi la risposta è sì, e in questa realizzazione grafica – firmata dal nostro arredatore e responsabile vendite Claudio Spinello, in collaborazione con l’arch. Andrea Zagoner – cercheremo di dimostrarvelo.

Di fronte all’esigenza avanzata da parte di una giovane coppia di rinnovare la propria zona giorno, mantenendo però alcuni elementi già presenti – come un divano 3 posti in tessuto di colore scuro e due tappeti moderni – Claudio e Andrea hanno pensato a un progetto dinamico che riuscisse a sfruttare al meglio gli spazi disponibili, dal punto di vista estetico e, chiaramente, anche da quello funzionale. Il filo conduttore è stato quello di giocare con i contrasti cromatici tra i prodotti già esistenti e l’allestimento di una serie di elementi d’arredo appartenenti ai brand da noi distribuiti, in un sapiente mix tra prodotti iconici della storia del design e le più recenti proposte delle firme contemporanee. Il tutto continuando ad alternare la purezza del bianco di alcuni elementi – presente nella parete 36e8 e nella fantasiosa libreria a scaffali Lagolinea di LAGO, nella struttura del tavolino Butterfly di ZANOTTA, nelle sedie Margot di CATTELAN ITALIA e nella celebre lampada Bourgie di KARTELL – con la trasparenza del vetro (utilizzato nei piani del tavolino Butterfly e dello storico tavolo Reale di ZANOTTA) e i colori scuri dei restanti prodotti, tra cui la poltrona Guscioalto di FLEXFORM e la madia Kayak in grafite di CATTELAN ITALIA. A completare il progetto, sempre proseguendo questa logica di alternanza cromatica, troviamo gli elementi d’illuminazione, ovvero la lampada a sospensione Pirce e le applique Cadmo di ARTEMIDE, insieme alla lampada da terra Spun Light F di FLOS.