Progetti

La straordinaria semplicità di DAVIDE GROPPI

La straordinaria semplicità di DAVIDE GROPPI

Piovano Arlotto sosteneva che la luce è “FACCIA DI TUTTE LE COSE”. Qualsiasi situazione o contesto attraverso  la luce può raccontarci qualcosa di straordinario di emozionante e che trasversalmente ci trasmette una sensazione unica e singolare. La luce è anche quello strumento, attraverso il quale, si da origine ad atmosfere particolari si costruiscono delle relazioni e in alcuni casi si estremizzano delle sensazioni.

Tutto questo non sarebbe possibile con illuminazioni banali o scontate ma con progetti e con prodotti particolari e unici.

È proprio l’unicità e il design ricercato mai approssimativo ma sempre studiato nei dettagli che fanno delle creazioni del designer Davide Groppi qualcosa di davvero straordinario, dando vita a momenti di grande suggestione in grado di valorizzare un intero contesto , che molto spesso, trova la sua essenza proprio in queste realizzazioni.

L’abilità di questo designer  sta proprio nella leggerezza e nella semplicità delle sue opere, le sue ispirazioni principali sono il ready made, il desiderio di far tutto con le mani, ma anche la voglia di scherzare e giocare con la luce.

I progetti di Groppi non sono fini a se stessi, dietro alle sue creazioni che possono apparire molto astratte, in realtà si evidenzia la necessità di soddisfare le esigenze di ciascun contesto nella quale questi articoli vengono inseriti, rendendo un ambiente lineare a asettico, qualcosa di ricercato  e dal  forte impatto emozionale, pur non trascurando la funzionalità e la concretezza espositiva.

Casa Format cucina e ospitalità sostenibile,  in quest’ottica, si è voluta evidenziare attraverso i lavori di questo studio di illuminazione andando a realizzare uno spazio espositivo all’interno della struttura. Noi crediamo  fortemente nella partnership con questa realtà all’avanguardia che, proprio nell’ ambito dell’alta gastronomia, annovera eccellenze della cucina italiana avendo realizzato progetti su misura a chef del calibro di  Massimo Bottura con “l’Osteria Francescana” ma anche Massimiliano Alajmo, Moreno Cedroni e Gianfranco Perbellini.

Per  Format questa collaborazione rappresenta l’ennesimo tassello di qualità che va a completare questo progetto di casa a 360 gradi, potendo offrire un ulteriore servizio ai fini di garantire un’efficienza e una professionalità sempre maggiori.